Primo mese di gravidanza cosa fare - PianetaMamma.it (2022)

Il primo mese di gravidanza è un periodo delicato: ecco cosa fare e tutto quello che è utile sapere per vivere questo momento senza troppe ansie

Primo mese di gravidanza cosa fare

La gravidanza non è una malattia e, se non si hanno particolari problemi di salute, si può vivere tranquillamente senza modificare più di tanto le proprie abitudini. Nei primi mesi di gravidanza, però, soprattutto alla prima esperienza, sono molti i dubbi e le paure che sorgono nella mente delle donne. Ed è vero che i primi mesi di gravidanza sono quelli più delicati. L'ovulo fecondato al momento del concepimento si deve annidare nell'utero e bisogna aspettare almeno 8/9 settimane per riuscire a sentire il battito del bambino (uno dei momenti più emozionanti, in cui, per la prima volta, la futura mamma si rende conto veramente che una nuova vita sta crescendo dentro di lei). Vediamo cosa fare nel primo mese di gravidanza.

In questo articolo

  • Quando fare la visita dal ginecologo
  • Sintomi dei primi mesi
  • Precauzioni
  • Dolori dei primi mesi di gravidanza
  • Lavoro
  • Cosa mangiare nei primi mesi di gravidanza
  • Perdite
  • Primo mese di gravidanza: settimane
  • Primo mese di gravidanza: pancia

Quando fare la visita dal ginecologo

Appena il test è positivo, è sempre bene chiamare il ginecologo per programmare le prime visite o le prime analisi da fare. Alcuni ginecologi, prima di effettuare una visita di controllo, richiedono le analisi delle beta, da fare 2 volte a distanza di una settimana l'una dall'altra. Altri fissano subito la prima visita di controllo per vedere se c'è la camera gestazionale con una ecografia.

Sintomi dei primi mesi

I sintomi dei primi mesi di gravidanza possono essere molto simili a quelli della sindrome premestruale. E' per questo che molte donne all'inizio non li notano e pensano soltanto che il ciclo stia per arrivare. Solo con il ritardo del ciclo si comincia a pensare ad una possibile gravidanza ed arriva il momento di fare il test. I sintomi più frequenti dei primi mesi di gravidanza sono vari, ma non tutte le donne li avvertono nella stessa misura:

  • tensione al seno,
  • maggiore sensibilità agli odori,
  • nausee,
  • stanchezza e sonnolenza,
  • lievi perdite (ci possono essere anche le perdite da impianto),
  • maggiore appetito,
  • sensazione di gonfiore,
  • dolori al basso ventre e stimolo a fare pipì.

Se avvertite particolari malesseri e non sapete come comportarvi, chiamate sempre il ginecologo per avere un consiglio medico adatto.

(Video) Cosa accade nel primo mese di gravidanza

Leggi anche: Il primo trimestre di gravidanza

Precauzioni

Circa il 15% delle gravidanze si interrompe nelle prime 12 settimane. I primi 3 mesi di gravidanza, infatti, sono i più delicati. Per questo molte donne preferiscono non annunciare la gravidanza prima della fine del terzo mese, quando saranno sicure che l'ovulo fecondato si sia impiantato bene e la gravidanza si sia avviata senza problemi. Nei primi mesi di gravidanza si possono seguire alcune precauzioni in più per scongiurare il rischio di un aborto. E' sempre bene seguire i consigli del ginecologo, soprattutto se ci sono dei problemi che potrebbero mettere a rischio il buon andamento della gravidanza. In assenza di particolari problemi, basta un po' di buon senso sin dal primo mese di gravidanza:

(Video) Gravidanza cose che è meglio sapere prima

  • evitare fumo e alcolici,
  • evitare i farmaci (a meno che non siano stati prescritti dal medico, informato sullo stato di gravidanza),
  • seguire una alimentazione sana,
  • riposarsi ed imparare ad ascoltare i bisogni del proprio corpo.

Dolori dei primi mesi di gravidanza

I dolori al basso ventre sono uno dei sintomi della gravidanza. In genere sono dovuti alla presenza del corpo luteo, una ghiandola che produce progesterone, che in caso di fecondazione continua a produrre l'ormone e può causare questi dolori. Nei primi mesi di gravidanza si possono quindi provare questo tipo di dolori: tensione al basso ventre, spasmi, sensazioni di fastidio e peso. Stessi dolori che si possono provare durante il ciclo mestruale. In genere si tratta di dolori normali ed assolutamente fisiologici. Sono infatti legati anche ai cambiamenti che il corpo della donna deve affrontare (internamente) per permettere all'utero di crescere, mese dopo mese. Se però persistono o sono accompagnati da perdite ematiche, è sempre meglio consultare il ginecologo.

13 FOTO Mesi di gravidanza | FOTO vai alla gallery Le foto della gravidanza mese per mese. Le immagini della pancia e del feto dal primo mese al nono mese di gravidanza

Lavoro

Il congedo di maternità obbligatorio prevede 5 mesi di astensione dal lavoro: 2 mesi prima del parto e 3 mesi dopo (oppure 1 mese prima e 4 dopo se si usufruisce della flessibilità della maternità).

(Video) Consigli dell'ostetrica per la gravidanza

Ma nei primi 3 mesi? Durante i mesi considerati più delicati si può lavorare?

In linea di massima, se non si fa un lavoro considerato a rischio e non ci sono minacce di aborto (per cui il ginecologo prevede un periodo di riposo assoluto), si può continuare a lavorare dopo aver scoperto di essere in dolce attesa.

Se si fa un lavoro sedentario, bisogna ricordarsi di alzarsi e camminare ogni 2/3 ore. Sarebbe utile anche avvisare il datore di lavoro nel momento in cui si scopre di essere incinta, in modo che possa organizzarsi per quando vi asterrete dal lavoro.

Cosa mangiare nei primi mesi di gravidanza

Assolutamente da ricordare: in gravidanza non si deve mangiare per due, come dicevano le nostre nonne. Per tutta la gravidanza, non sono nei primi mesi, è bene seguire una alimentazione sana (da continuare anche durante l'allattamento). Se si parte da una situazione di sovrappeso, probabilmente il ginecologo consiglierà di seguire una dieta, per non prendere troppo peso.

Seguire una alimentazione corretta è molto importante anche per garantire il normale accrescimento del feto. E' bene fare pasti piccoli e frequenti (utile anche per contrastare la nausea dei primi mesi). Meglio aumentare la quantità giornaliera di verdure e limitare dolci e carboidrati (per cercare di evitare l'insorgenza di problemi come il diabete gestazionale). Le uova si possono mangiare solo cotte (niente uova strapazzate o dolci con uova crude). Se non si è immuni alla toxoplasmosi, si dovranno seguire alcuni accorgimenti in più:

(Video) Marzia di Francesco: "La mia alimentazione e lo sport in gravidanza"

  • evitare di mangiare i salumi (ad eccezione di prosciutto cotto e mortadella),
  • carne al sangue o poco cotta,
  • pesce crudo e verdure non cotte (a meno che non siano state lavate molto bene).

Perdite

Nel corso del primo mese di gravidanza, prima del ritardo del ciclo, si possono verificare lievi perdite. Spesso di tratta di perdite da impianto, che sono causate dall'annidamento dell'embrione nell'utero e durano uno o due giorni. Le perdite ematiche nei primi mesi di gravidanza sono molto frequenti e possono far spaventare le mamme in attesa. Spesso non sono preoccupanti e passano da sole. Possono essere causate da un incompleto accollamento del sacco embrionale alla parete interna dell'utero. L'aderenza incompleta tra i due tessuti può provocare la rottura di piccoli vasi e quindi il sanguinamento.

Se si hanno perdite di colore rosso vivo, accompagnate da dolori addominali, è meglio andare subito dal medico per assicurarsi che non sia un aborto spontaneo o un distacco di placenta. In ogni caso, se si hanno perdite di sangue, è sempre bene consultare il ginecologo per accertarsi se siano perdite normali o il sintomo di un problema più grave.

Primo mese di gravidanza: settimane

Il primo mese di gravidanza parte dalla 1° settimana e dura fino alla 4°, quindi dura esattamente 4 settimane e 3 giorni.

(Video) Sintomi della prima settimana di gravidanza

Primo mese di gravidanza: pancia

All'inizio della gravidanza non si vedrà la pancia, ma è possibile avvertire un certo gonfiore e anche una tensione al basso ventre che sono causati dall'azione degli ormoni.

FAQs

Cosa fare nelle prime 4 settimane di gravidanza? ›

I sintomi nella 4°settimana di gravidanza

Più perdite ematiche (o da impianto) Dolore al basso ventre. Sensazione di stanchezza, debolezza o svogliatezza. Nausea.

A cosa fare attenzione nei primi mesi di gravidanza? ›

In questo periodo è possibile iniziare a notare dei cambiamenti come: urinare con maggiore frequenza, una sensazione di secchezza della pelle, senso di nausea e maggior stanchezza e sonno. Il seno diventa più gonfio e dolorante.

Cosa devo fare dopo aver scoperto di essere incinta? ›

La prima cosa da fare in gravidanza è far leggere ad un dottore i risultati del test appena eseguito. Se ancora non hai un ginecologo di fiducia, porta i risultati dal tuo medico di base o al consultorio dell'ospedale, e lasciati consigliare per scegliere il professionista che ti seguirà durante i 9 mesi.

Come è il feto a 1 mese? ›

Dimensioni e sviluppo dell'embrione a 6 settimane

Alla 6 settimana di gravidanza il feto, che tecnicamente si chiama ancora embrione, misura tra i 4-6 mm, paragonabile al semino di una pera.

Da quando ci si considera incinta? ›

Per convenzione, il calcolo delle settimane di gravidanza prende come riferimento il primo giorno dell'ultima mestruazione: considerando che una gestazione "standard" dura 280 giorni, occorre aggiungere sette giorni e sottrarre tre mesi a questa data (regola di Naegele).

Cosa non fare durante le prime settimane di gravidanza? ›

Diverse sono le cose da evitare durante il primo trimestre di gravidanza. Per una donna in dolce attesa come te sono da evitare caffeina, alcol, tabacco e i “junk food”, tutti dannosi per la salute tua e del tuo bambino.

Che dolori si hanno le prime settimane di gravidanza? ›

All'inizio della gravidanza, molte donne soffrono di dolore pelvico, vale a dire dolore nella parte inferiore del tronco, sotto l'addome e tra le anche (pelvi). Il dolore può essere acuto o crampiforme (simile ai crampi mestruali) e può essere intermittente.

Qual è la settimana più a rischio di aborto? ›

L'85% circa degli aborti si verifica nelle prime 12 settimane di gestazione, e il 25% delle gravidanze termina con un aborto nelle prime 12 settimane. Il rimanente 15% degli aborti avviene fra le 13 e le 20 settimane.

Che tipo di pizza si può mangiare in gravidanza? ›

La pizza margherita può essere serenamente mangiata. Infatti, la cottura in forno permette alla mozzarella di cuocersi e il rischio di esporre il bambino a qualche rischio viene annullato. In più la salsa di pomodoro è cotta, come anche il basilico (ma non sempre). Ammessa anche la pizza con verdure.

Che frutta non si può mangiare in gravidanza? ›

Da evitare, per i motivi sopra detti, sono invece frutti ricchi di zuccheri dei quali per esempio fichi o uva. Pertanto, per avere la certezza di contribuire ad uno stato di salute ottimale del feto, sarebbe opportuno consumare tutti quei frutti con poche calorie e pochi zuccheri.

Cosa fare in caso di beta positive? ›

Qual'è il seguente passo dopo la prova della beta, quando il risultato è positivo? Se il livello della beta nel sangue è adeguato, si mantengono i farmaci e si programma un'ecografia dopo circa 2 o 3 settimane.

Cosa fare dopo che il test è positivo? ›

In questo articolo
  • Scegliere da chi farti seguire (ginecologo, ostetrica, consultorio)
  • Assumere acido folico.
  • Controllare i farmaci assunti.
  • Eliminare fumo e alcol.
  • Adottare precauzioni anti-toxoplasmosi.
  • Evitare sport intensi.
  • No alla sauna.
  • Bere di più
16 Aug 2022

Quando andare dalla ginecologa dopo test positivo? ›

Quando avviene la prima visita ginecologica in gravidanza? Una volta che il medico ha accertato la gravidanza, e questo avviene nelle primissime settimane, alla futura mamma viene dato appuntamento tra la 7ª settimana e la 10ª settimana per una prima visita ginecologica.

Come capire se la gravidanza procede bene nelle prime settimane? ›

Come capire se la gravidanza procede bene nel primo trimestre? Proprio il fatto di avere nausea o vomito, costipazione, stanchezza e sonnolenza, crampi al basso ventre oppure tensione mammaria, sono i segnali che la gravidanza sta procedendo come dovrebbe.

Da quando il feto sente le emozioni della mamma? ›

Il feto può iniziare a sentire le carezze di mamma e papà al pancione dopo le 20 settimane, mentre intorno alle 26 settimane inizia a percepire la luce fuori dal pancione. A 30, infine, può sentire la voce dei genitori ed è meglio non esporlo a rumori troppo forti.

Cosa si sente a 3 settimane di gravidanza? ›

I sintomi nella terza settimana di gravidanza

Potresti sentire un leggero dolore alla trazione nell'addome, dovuto all'impianto. Nella terza settimana, alcune donne inizieranno anche ad avere un seno leggermente dolorante.

Quando sei incinta ti tira la pancia? ›

Nell'arco di tutta la gestazione l'utero subisce importanti modificazioni che servono ad accompagnare la crescita e i movimenti del bambino. A tal proposito, la pancia che tira in gravidanza è una delle sensazioni più spesso avvertite dalle gestanti.

Quando si inizia a gonfiare il seno in gravidanza? ›

Già dai primi giorni, o comunque durante le prime settimane e poi nel corso del primo trimestre, i dotti e gli alveoli nel seno crescono rapidamente. La modificazione della struttura del seno che viene messa in atto dall'aumento ormonale fa sì che sia più dolente e i capezzoli più sensibili.

Quando iniziano le prime nausee? ›

Quando inizia la nausea in gravidanza? Tra i sintomi della gravidanza (aumento del peso, aumento del seno…), la nausea è uno dei primi a comparire: tipicamente insorge fra la quinta e l'ottava settimana, con un picco intorno alla nona.

In quale settimana si formano i genitali? ›

A partire dall'8a settimana si ha invece una prima differenziazione: nei maschietti ha luogo la formazione dei testicoli, che producono l'ormone maschile testosterone. Nel caso delle bimbe, invece, a partire all'incirca dalla 10a settimana vanno prendendo forma i primi elementi distintivi del sesso femminile: le ovaie.

A quale settimana di gravidanza si può stare tranquilli? ›

Superato il primo trimestre, il rischio di disturbi è minore e si può viaggiare più tranquille. Prima di partire, però, è sempre meglio chiedere il parere del proprio medico curante.

Cosa può danneggiare il feto? ›

Rosolia, toxoplasmosi, citomegalovirus, varicella sono tra le infezioni in gravidanza più conosciute, ma non sono le sole. Scopriamo insieme quali sono le infezioni che possono essere contratte in gravidanza, quali sono i possibili rischi per il feto e cosa si può fare per prevenirle.

Che affettato si può mangiare in gravidanza? ›

Quali salumi in gravidanza

Prosciutto cotto, porchetta cotta al forno, mortadella, salsicce e wurstel bolliti, così come affettati di pollo o tacchino, specie se di buona qualità, possono essere consumati con più tranquillità.

Come mangiare le banane in gravidanza? ›

Le banane in gravidanza fanno bene e i medici ne consigliano generalmente il consumo, fatta eccezione per chi soffre di diabete. Sono infatti ricche di vitamine del gruppo B, fibre, sali minerali (come potassio, calcio e fosforo), acido folico e proteine utili sia per la futura mamma che per il buon sviluppo del feto.

Che tipo di yogurt mangiare in gravidanza? ›

Lo yogurt fatto con latte pastorizzato è la scelta migliore per le donne in dolce attesa. Il latte utilizzato, infatti, viene portato a temperature molto alte in modo da eliminare tutti gli agenti patogeni. Anche lo yogurt intero rientra tra le scelte valide: non contiene additivi e vanta un basso contenuto di grassi.

Quanto si può stare in piedi in gravidanza? ›

Per proteggere la salute sia della madre che del bambino durante la gravidanza, le attività da eser- citare in piedi vanno ridotte ad un massimo di 4 ore al giorno, a partire dal sesto mese di gravidan- za. Queste 4 ore possono essere ripartite libera- mente su tutto l'arco della giornata lavorativa.

Quanto deve essere la beta a 5 settimane? ›

3-4 settimane: 500-10.000 mIU/ml. 4-5 settimane: 1.000-50.000 mIU/ml. 5-6 settimane: 10.000-100.000. 6-8 settimane: 15.000-200.000 mIU/ml.

Quanto deve essere la beta alla 3 settimana? ›

Valori beta hCG
Epoca gestazioneValori beta HCG
3 settimana5 – 50 mIU/ml
4 settimana5 – 426 mIU/ml
5 settimana18 – 7,340 mIU/ml
6 settimana1,080 – 56,500 mIU/ml
5 more rows
5 Sept 2022

Quante beta bisogna fare prima dell'ecografia? ›

La conferma: l'ecografia

Anche quando i risultati sono normali, la conferma della corretta evoluzione della gravidanza non è possibile fino alla prima ecografia, quando il valore della beta ha già superato le 1.000 unità.

Cosa significa 2-3 settimane di gravidanza? ›

...ti dice da quante settimane sei incinta

È come avere 2 test in 1: rileva la presenza dell'ormone della gravidanza dal giorno in cui sono attese le mestruazioni e, se sei incinta, indica ANCHE da quante settimane si è verificato il concepimento: 1-2, 2-3 o più di 3 settimane (3+).

Cosa vuol dire incinta 1-2? ›

In caso di positività possono comparire le scritte: ” Incinta 1-2 “, ” Incinta 2-3 ” o ” Incinta 3 +” che sono le settimane di attesa a partire dal concepimento (e non dalla data dell'ultima mestruazione!)

Cosa succede se dopo 7 giorni sono ancora positivo? ›

Si raccomanda di ripetere il test dopo 7 giorni, ma non è una regola inderogabile. Per cui le regole, anzi le raccomandazioni, sulle tempistiche per l'esecuzione dei test rimangono invariate a quelle previste quando erano dominanti altre varianti prima di Omicron.

Cosa succede alla quarta settimana di gravidanza? ›

Una volta giunta a 4 settimane, è possibile accertare lo stato di gravidanza con un esame del sangue o delle urine. Entrambi permettono infatti di rilevare la presenza della gonadotropina corionica umana (hCG). Puoi anche fare un test di gravidanza a casa.

Cosa si vede nell ecografia alla 5 settimana di gravidanza? ›

Si vedono la camera gestazionale, il sacco vitellino e anche un abbozzo di embrione.

Cosa succede nella quinta settimana di gravidanza? ›

Il feto nella quinta settimana e lo sviluppo degli annessi

È proprio in questo periodo, dopo che l'embrione si è impiantato, che inizia a svilupparsi il cordone ombelicale, detto anche funicolo: è attraverso questo tubicino che nutrirai il tuo piccolo, fornendogli ossigeno e nutrimento.

Cosa si sente a 4 settimane? ›

Nella quarta settimana di gravidanza si alzano i livelli di Beta hCG e si possono avvertire i primi sintomi: stanchezza, sbalzi di umore, tensione al seno e crampi, che si possono confondere con i sintomi premestruali.

Come la pancia a 4 settimane di gravidanza? ›

Potresti avvertire crampi nella regione pelvica e una sensazione di “appesantimento”. Potresti sentirti gonfia o con più aria nella pancia rispetto al solito. Potresti cominciare ad avvertire un senso di vomito o le nausee mattutine, soprattutto se non mangi da un po'.

Dove si trova il feto a 4 settimane? ›

Il feto nella quarta settimana

Ora l'embrione, grande meno di un seme, è ancora troppo piccolo per essere osservato anche dalla strumentazione per l'ecografia, tuttavia in molti casi è possibile vedere la camera gestazionale, la struttura che si crea all'interno dell'utero per ospitare l'embrione.

Quando inizia la 4 settimana di gravidanza? ›

Che mese di gravidanza sono? Come calcolare i mesi di gravidanza
TrimestreMeseInizio
Primo trimestrePrimo meseGiorno 1
Secondo mese4 settimane + 4 giorni
Terzo mese8 settimane + 6 giorni
Secondo trimestreQuarto mese13 settimane + 2 giorni
5 more rows
23 Feb 2022

Che cosa si vede da una ecografia di 4 settimana di gravidanza? ›

SI FORMANO GLI ORGANI

Braccia, gambe e occhi cominciano a delinearsi, così come il sistema digestivo, quello polmonare e la colonna vertebrale. Di solito a questa settimana l'embrione non è visibile all'esame ecografico, ma in alcuni casi è possibile vedere la camera gestazionale.

Cosa succede nelle prime 5 settimane di gravidanza? ›

Nella quinta settimana di gravidanza, l'embrione ha la forma di un girino e sta continuando il suo sviluppo. Il cordone ombelicale, anche detto funicolo, inizia a formarsi: è attraverso di esso che nutrirai il tuo bambino, fornendogli ossigeno e nutrienti.

Quali sono i dolori pericolosi in gravidanza? ›

Dolore alla parte alta della pancia in gravidanza

Dobbiamo chiamare il medico se notiamo un dolore persistente in particolare sul lato destro, problemi alla vista, mal di testa, malessere generale e improvviso gonfiore di viso, mani o piedi (potrebbe essere una preeclampsia).

Quando preoccuparsi nelle prime settimane di gravidanza? ›

Tuttavia è bene ascoltare bene il proprio corpo, dal momento che alcune volte il mal di pancia nelle prime settimane di gravidanza può essere un segno di qualcosa di più serio. È necessario rivolgersi al curante in caso di: sanguinamento vaginale (può essere segno di un aborto o di una gravidanza extrauterina);

Quali sono i dolori normali in gravidanza? ›

All'inizio della gravidanza, molte donne soffrono di dolore pelvico, vale a dire dolore nella parte inferiore del tronco, sotto l'addome e tra le anche (pelvi). Il dolore può essere acuto o crampiforme (simile ai crampi mestruali) e può essere intermittente.

Cosa succede nelle prime tre settimane di gravidanza? ›

I sintomi nella terza settimana di gravidanza

Alcune donne notano piccole macchie o perdite di sangue. Questo è chiamato sanguinamento da impianto ed è un buon segno poiché l'impianto provoca piccole ferite nel rivestimento dell'utero. Potresti sentire un leggero dolore alla trazione nell'addome, dovuto all'impianto.

Cosa fare in attesa della prima ecografia? ›

Quando fare la prima ecografia gravidanza

Se il test di gravidanza è risultato positivo o magari il ginecologo ti ha comunicato la bella notizia durante una visita di routine, i medici consigliano di aspettare tra l'ottava e la dodicesima settimana per fare la prima ecografia fetale, detta anche tecnicamente Office.

Come fa la ginecologa a vedere se sei incinta? ›

Oltre all'ecografia, la prima visita dal ginecologo in gravidanza prevede un'ispezione e palpazione interna necessarie per valutare la posizione e la situazione uterina, il tono dei tessuti ed eventuali perdite.

Videos

1. Moncone ombelicale: come medicarlo?
(Nostro Figlio)
2. Cosa accade nei primi tre mesi di gravidanza?
(Nostro Figlio)
3. Mammansia - Quando prendi una decisione per tuo figlio
(Nostro Figlio)
4. Essere mamma su una sedia a rotelle
(Nostro Figlio)
5. Sesto mese di gravidanza,cosa succede e visite
(Nostro Figlio)
6. Come rassodare i glutei dopo la gravidanza
(Nostro Figlio)

Top Articles

Latest Posts

Article information

Author: Sen. Emmett Berge

Last Updated: 12/01/2022

Views: 6151

Rating: 5 / 5 (60 voted)

Reviews: 91% of readers found this page helpful

Author information

Name: Sen. Emmett Berge

Birthday: 1993-06-17

Address: 787 Elvis Divide, Port Brice, OH 24507-6802

Phone: +9779049645255

Job: Senior Healthcare Specialist

Hobby: Cycling, Model building, Kitesurfing, Origami, Lapidary, Dance, Basketball

Introduction: My name is Sen. Emmett Berge, I am a funny, vast, charming, courageous, enthusiastic, jolly, famous person who loves writing and wants to share my knowledge and understanding with you.